La prima prova del circuito e-Enduro 2018, si è svolta ad Alassio sotto una pioggia battente, dimostrando che l' eBiker
può essere un vero e proprio atleta con grosse capacità di guida, a differenza delle voci che girano a riguardo. Il Team
Bike Shock di Sulmona, ha preso parte alla gara con il suo Team Leader Angelo Pantaleone in sella alla sua Focus Sam Pro 2018.
Partito con il pettorale n 9, si è classificato, con un tempo totale di 29,26 min, al 3 posto nella categoria EEM3 e alla
posizione 25 della categoria assoluta.

Oltre 150 iscritti nella giornata di sabato 17 marzo, incoraggiati da uno spiraglio di sole che ha accompagnato le
prove di tutte e quattro le speciali. Le condizioni meteo sono peggiorare nella notte e domenica mattina
sotto una pioggia battente si sono presentati al via ben 140 rider. Il percorso molto tecnico e fangoso è stato ridotto
dall'organizzazione, purtroppo, a causa della impraticabilità della PS3.

La gara è stata da subito molto combattuta soprattutto nelle retrovie.
Nel podio assoluto maschile la prima posizione è stata conquistata da Alessandro Gennesi (A.S.D. Free Ride Tigullio), alla seconda posizione Simone Martinelli (Team Cico Bike DSB Nonsolofango)
e nella terza posizione si è piazzato Andrea Bruno (Tribe Team).

Nella classifica assoluta femminile troviamo al primo posto Laura Rossi (Soul Cycles Racing Team), al secondo posto la francese Nadine Sapin (Endurotribe.com) e al terzo posto
Mary Wragg Moncorgè.

Tra i giovani segnaliamo la vittoria alla sua prima gara e-Enduro di Pietro Olmo Garavelli (Team Locca) nella categoria Junior,
seguito da Loris Sigot (Alpina BikeCafè), Emanuele Biscaldi (GS Bmx Vigevano).

Dopo una gara corsa in totale sicurezza grazie al gran lavoro del Comune di Alassio e di tutti i volontari, e-Enduro dà
appuntamento per il secondo round di Pietra Ligure in programma il 14 e 15 aprile 2018.